ZAdynpro

Elevate prestazioni ad ingombro minimo - il convertitore di frequenza ZAdynpro di ZIEHL-ABEGG consente quadri elettrici ad ingombro minimo per impianti ascensore

Gli impianti ascensore al giorno d’oggi vengono installati secondo nuovi principi orientati al futuro. Il risultato: meno spazio per componenti tecnici e più spazio per passeggeri. Componenti finora disposti nel pozzo oggigiorno devono essere montati in posizioni diverse. ZIEHL-ABEGG ha sviluppato a tale scopo un nuovo convertitore di frequenza che consente la configurazione di quadri elettrici ad ingombro ridotto per impianti ascensore.

A causa di pozzi con testa e fossa piccolissime, nel pozzo dell’ascensore vi è sempre meno spazio per componenti tecnici. Questi componenti vanno quindi sistemati in altri punti. A tale scopo si presta il quadro elettrico dell’unità di controllo dell’ascensore. Ma anche qui lo spazio è limitato. Il convertitore di frequenza ZAdynpro di ZIEHL-ABEGG tiene conto di questa tendenza. Grazie alle sue dimensioni esigue permette la configurazione di quadri elettrici ad ingombro minimo per impianti ascensore con o senza locale del macchinario.

Soluzioni individuali per quadri elettrici
In particolare in caso di impianti senza locale del macchinario i requisiti per il quadro elettrico sono elevati. Spesso questi quadri elettrici vengono infatti installati su un piano dell’edificio. Il montaggio dello ZAdynpro in posizione coricata ed una reattanza di rete esterna offrono in contesti del genere la possibilità di adattare il quadro elettrico in modo individuale alle condizioni esistenti in loco.

Ordinazione, stoccaggio, messa in servizio - tutto estremamente semplice
Tutte le interfacce per il collegamento dell’unità di controllo ascensore e dell’encoder sono già integrate nello ZAdynpro. Viene pertanto meno la scelta faticosa e dispendiosa in termini di tempo delle schede di interfaccia opzionali al momento dell’ordinazione. Grazie al funzionamento di motori sincroni e asincroni con lo stesso dispositivo, nulla impedisce la tenuta a magazzino di una scorta. Il tipo di motore viene infatti scelto direttamente in loco durante la messa in servizio.

Lo ZAdynpro fa funzionare i motori sincroni e asincroni in una gamma di potenza da 4,6 kW a 14,0 kW offrendo la consueta affidabilità di ZIEHL-ABEGG.

Come tutti gli apparecchi della serie ZAdyn, si tratta di un convertitore di frequenza sviluppato appositamente per l’applicazione in impianti ascensore. Ciò si rispecchia anche nella struttura del menu estremamente chiara ed intuitiva del terminale di comando esterno ZApadpro. Si ottengono così un comando ed una messa in servizio oltremodo facili.

Informazioni dettagliate sono reperibili facendo clic su "Informazioni dettagliate"

Maggiori informazioni Maggiori informazioni

Silenziosità e funzionalità

L’integrata funzione di sicurezza Safe Torque Off (STO) conforme a IEC 61800-5-2 (SIL 3) soddisfa i requisiti della norma EN 81-20. Poiché non vi sono rumori di commutazione dei contattori del motore, il quadro elettrico con lo ZAdynpro può essere installato sul piano anche in edifici estremamente critici in termini di rumorosità.

Viaggi di evacuazione sono possibili con alimentazione di corrente da parte di un gruppo di continuità (UPS) 1~230 VAC nonché con alimentazione energetica tramite batterie. Il software dello ZAdynpro dispone di funzioni di sorveglianza conformi alla Direttiva relativa agli ascensori 2014/33/UE:

  • Contatori delle inversioni della direzione di moto negli ascensori con funi o cinghie rivestite in materiale sintetico
  • Autosorveglianza del freno motore come elemento di protezione contro gli spostamenti accidentali della cabina
  • Autosorveglianza del freno motore come parte del dispositivo di protezione contro una eventuale sovravelocità durante il moto ascendente della cabina

Durante l’esercizio con motori sincroni si possono inoltre salvare dati importanti nell’encoder valore assoluto del motore. In un momento successivo ciò può rivelarsi un back-up utile e prezioso.

Approccio ecologico - riduzione dei costi energetici
Molte ore al giorno l’ascensore è fermo. Questo stato di fermo offre non poche possibilità per il risparmio energetico. Tramite l’attivazione di un ingresso digitale lo ZAdynpro può essere commutato nella modalità standby. In questo modo l’assorbimento energetico si può ridurre anche del 75%. All’occorrenza lo ZAdynpro è comunque subito di nuovo pronto all’impiego.

Negli impianti con un grado di utilizzo aumentato, il ricorso a unità di rigenerazione del tipo ZArec4C offre la possibilità di immettere nella rete di alimentazione l’energia generata durante il funzionamento come generatore.

Conformità EMC
Lo ZAdynpro al momento dell’approntamento è munito subito di un filtro di rete integrato. In combinazione con una reattanza di rete esterna con taratura perfetta vengono così soddisfatti tutti i requisiti delle norme EMC specifiche per ascensori, ossia EN 12015 ed EN 12016.

Lo ZAdynpro è un elemento importante nell’ambito della realizzazione di un quadro elettrico compatto. In combinazione con ulteriori componenti, come ad es. il comando freni elettronico ZAsbc4 o l’unità di rigenerazione ZArec4C, lo ZAdynpro offre l’opportunità di realizzare il funzionamento estremamente silenzioso e sostenibile di un azionamento per ascensore.

Download

  • ZIEHL-ABEGG-Flyer-ZAdynpro-english.pdf
    ZAdynpro (1 MB)
    The compact frequency inverter
  • Catalogue-Drive-Technology-for-elevators-2018.pdf
    Drive Technology (4 MB)
    for elevators 2018 edition